"Pink Thursday": 2 Gocce di Chanel…e via!


Quando noi ragazze ci prepariamo per andare all'altare, solitamente salta fuori una lista dettagliatissima di oggetti e di rituali che abbiamo accuratamente pensato e preparato durante i mesi d'organizzazione del matrimonio e che non vediamo l'ora di sfoggiare durante il giorno delle nozze.

Fin dalle prime ore del mattino, ci destreggiamo fra parrucchiere ed estetiste, giarrettiere da mettere, mamme e sorelle che sistemano borse e occorrenti vari, guanti e tiare, fotografi che girano per casa e corpetti da chiudere.


La mattina del matrimonio, si sa, è una continua ascesa di emozioni e adrenalina che spiana la strada dell'evento. Per le spose, questo momento di preparativi è così importante da aver pianificato ogni sua piccolezza, e per fortuna c'è l'ambiente familiare a tentare di addolcire la tensione.

Mentre rivedevo una foto scattata a casa di una sposa, ho ripensato a quel momento e alla forza delle emozioni che possono roteare vorticosamente nell'aria, e ho pensato:


Avrà ricordato di scegliere il profumo??

Dite la verità....quante di voi eseguono una ricerca accurata e speciale del profumo più adatto per il matrimonio??


Il profumo, invece che accessorio marginale, dovrebbe esprimere la sua forte e chiara personalità all'interno dell'outfit scelto e del suo stile e ha la grande caratteristica di partecipare attivamente alla completezza della sposa e di ciò che vuole comunicare!


Troppo spesso dimenticato e troppo spesso non utilizzato.


E dire che per Marilyn Monroe era così importante, da "indossarlo" prima di andare a letto..


Su questo argomento, tuttavia, non c'è moltissimo su cui discutere, il profumo è troppo personale per poterlo consigliare!

Si può parlare piuttosto di come questo elemento possa migliorare e caratterizzare la sposa e l'ambiente del matrimonio in una direzione molto efficace.


La forza che scaturisce da un'esperienza, la stessa che mantiene vivido il suo ricordo nel tempo, è dettata dal coinvolgimento dei sensi e dalla qualità dell'esperienza. Risulta quindi che la parte olfattiva non possa e non debba mancare all'interno dell'esperienza matrimoniale, anche perché è uno degli aspetti più performanti e profondi ai fini del ricordo.


Quanti di voi provano sensazioni immediate e profonde di fronte ad un odore familiare? Potrei scommetterci, molti.


Ricordate però che la nostra pelle ha di base un'odore inconfondibile e delicato, che sarà sicuramente al centro dei pensieri del nostro futuro marito, e per questo potremmo anche scegliere di non aggiungere nessun'altra profumazione.


Pensate però a che cosa potremmo costruire, se avessimo a disposizione una serie di odori e profumi per l'intero matrimonio...


Per quanto mi riguarda, amo i profumi alla vaniglia e sì, lo so. Sono dolcissimi, ma a me piace così. Oltre a rispecchiarmi, mi fanno percepire l'energia giusta intorno a me, quella che mi serve per sentirmi bella e a mio agio.

Le fragranze però, come sapete, sono moltissime e per scoprire quale si adatta di più a voi, bisogna correre nella prova profumi! A meno che tu non ne abbia uno di fiducia, quello di sempre e da sempre, quello che ti ha rubato il cuore.


Mi stavo dimenticando! E il profumo maschile, dove lo mettiamo?!

Sicuramente, in uno dei prossimi post...



Scritto da Michela StoryTeller



Iscriviti alla newsletter