ABITO DA SPOSA; IL VELO E IL SUO SIGNIFICATO

Sondaggio: qual è la prima cosa a cui avete pensato dopo aver realizzato coscientemente che vi sareste sposate?

Rispondiamo noi: "non vedo l'ora di provare e di scegliere il mio abito da sposa".

Abbiamo indovinato? Crediamo di si, ecco perché in questo articolo andremo a parlare di una parte importante dell'abito da sposa: il velo.


Iniziamo partendo dal significato che questo dettaglio assume. In passato moltissimi matrimoni (purtroppo) erano combinati, per cui la tradizione prevedeva che i due destinati a convolare a nozze, non dovessero vedersi se non davanti all'altare, per cui la sposa doveva mantenersi misteriosa fino all'ultimo momento.


Per fortuna oggi questa assurda consuetudine è quasi del tutto scomparsa, per cui anche il significato originario e l'utilità del velo sono pressoché annullate; nonostante ciò, sono ancora moltissime le donne che decidono di indossare questa componente, ecco perché vogliamo illustrarvi i 3 classici modelli di velo:


  • Velo corto: per essere definito tale, ha come metro di misura quello di arrivare ad altezza spalle, viene usato per lo più in riti civili;


  • Velo medio: sconsigliato per abiti il cui corpetto è ricchi di dettagli, infatti questa misura di velo tende ad arrivare fino ai glutei, oscurando di fatto parte del vostro abito e non rendendo giustizia a ciò che sta sotto;


  • Velo lungo: indossato prevalentemente in cerimonie religiose, ha come si deduce dall'aggettivo, la caratteristica di essere molto lungo, addirittura di oltrepassare lo strascico, si adatta perfettamente con gli abiti da sposa tradizionali.



Iscriviti alla newsletter

ISCRIVITI